Viaggiare da soli: 5 consigli per iniziare

In Islanda

(e non smettere più)

Parte 1

5 consigli per viaggiare da soli, un’esperienza da fare almeno una volta nella vita.

Ho iniziato a viaggiare da sola dopo molti viaggi in coppia e in compagnia.

Perchè?

Avevo voglia di mettermi in gioco, di sfidarmi, di scoprire come fosse questa esperienza.

A Tempelhof, Berlino, in uno dei miei viaggi da sola
Tempelhof, Berlin

Nei vari viaggi in compagnia, avevo incontrato diversi viaggiatori e viaggiatrici (in numero inferiore) solitari, e li ho sempre osservati con curiosità ed ammirazione.

E questi incontri hanno creato in me tanta ammirazione prima, curiosità durante, e poi infinita voglia di provare!

Avevo già viaggiato in solitaria solamente per lavoro, ma attenzione: questa è una situazione completamente diversa dal viaggio puro, di svago.

Quando si viaggia per lavoro si hanno tappe predefinite, incontri, persone, decise a priori, con cui stare: non si è mai davvero soli con se stessi.

Terapia d’urto: il mio primo viaggio in solitaria è stato parte di un’esperienza che, da sola, varrebbe un blog intero!

Sto parlando della mia prima esperienza (di due) di volontariato in un ospedale in Tanzania, dalla quale sono tornata completamente cambiata, per sempre!

La scuola di Bukumbi (viaggio da sola)
Gli allievi della scuola di Bukumbi

Ma vi parlerò di questo in un altro articolo.

Il volo verso il Kenya (da Nairobi sono andata in Tanzania in bus) prevedeva un lungo scalo ad Amsterdam, durante il quale un turbine di pensieri mi hanno tenuto compagnia.

Quello più rumoroso urlava: ma non potevi andare a Ibiza come tutti gli altri??

Avevo paura, paura vera: paura del lungo viaggio che mi aspettava per raggiungere l’ospedale di Bukumbi, nel mezzo del nulla della Tanzania, paura dei due mesi laggiù di lavoro che mi aspettavano.

Paura di non essere all’altezza di ciò che avrei dovuto fare in ospedale, paura di affrontare un’esperienza del genere da sola.

Paura è la sensazione che accompagna ogni prima esperienza di viaggio in solitaria, ma “il coraggio non serve se non sai tremare”

Dopo quasi due mesi di lavoro a Bukumbi, mentre due medici dell’ospedale mi riportavano a Mwanza per prendere l’autobus per Nairobi, io piangevo a dirotto.

I medici mi chiesero “ma non sei contenta di tornare a casa?”.

La mia risposta secca fu “No, vorrei rimanere qui. Mi manca già tutto questo.”

Ed è proprio così.

Quando provi a viaggiare in solitaria, poi non vedi l’ora di rifarlo!

Ecco 5 consigli per viaggiare da soli

1 . Crea un mini piano

Anche se solitamente non sei tipo da programmare tutto fino in fondo (come me), in questo caso ti consiglio un minimo di pianificazione.

Per esempio, almeno per le prime volte, prenota le accomodation, in modo da non avere quel pensiero mentre sei in viaggio.

Fai anche un mini piano sul giro che vorrai fare: un pò di programmazione fa stare più tranquilli.

2 . Zaino leggero!

Ormai mi conoscete.

Quindi sapete che, per mille motivi, trovo lo zaino insostituibile per viaggiare.

Non ho mai nemmeno pensato ad un altro tipo di bagaglio: è pratico, perfetto per spostarsi agilmente, avete sempre le mani libere.

Ma soprattutto, non fa quel terribile rumore delle rotelle sulla strada e non vi trovate mai in mezzo ai piedi quello della persona davanti!
Da soli, quindi, è proprio l’ideale.

E’ inoltre essenziale che sia leggero!

Viaggio sempre con lo zaino
Solo viaggi zaino in spalla

Così sarai sempre agile e non appesantit*.

In fondo, se ci pensi, serve davvero poco!

3 . Viaggia in sicurezza

Evita zone poco illuminate, o deserte, se stai visitando una città.

Non avventurarti in esperienze rischiose se non con guide: in caso di necessità, almeno avrai qualcuno su cui contare o che possa chiedere aiuto.

Questo non significa andare per forza nei posti super turistici.

Anzi, il viaggio a contatto con i local in zone insolite è sempre fonte di meraviglia.

Fidati della gente! Ma con attenzione e fiuto.

Nei miei viaggi in solitaria, in India e in Tanzania, per esempio, ho contato davvero tanto su persone sconosciute, ricevendo un mondo in cambio, quindi non vi direi mai di non farlo.

4 Parti da sol*… ma in gruppo!

Diversi miei viaggiatori sono partiti da soli, condividendo poi il viaggio con gli altri!

E sono tornati con nuovi amici, oltre che con nuovi occhi.

All’inizio, partecipare ad un viaggio di gruppo potrebbe essere un buon modo per rompere il ghiaccio.

Se poi venite con me, il ghiaccio non sarà rotto, ma ammirato!

5 . Gioca, e sorridi!

Vivi, lasciati andare, vai (anche) a caso.

Esplora ciò che la vita ti sta regalando.

E sorridi!

Credimi che le energie positive attirano le persone giuste!

In Islanda
In Islanda, il mio primo viaggio a nord

Miti da sfatare

Non viaggio in solitaria perchè amo condividere

Il viaggio in solitaria è la condivisione più pura e spontanea:

quella totale con se stessi (non ovvia né banale, e spesso messa in secondo piano): si ascoltano meglio i propri pensieri, i silenzi, si viaggia al proprio ritmo senza compromessi

quella con persone appena conosciute

Ho paura della solitudine

Sembra paradossale, ma è proprio viaggiando soli che si conoscono più persone: viaggiare in compagnia ci allontana dal piacere (e dalla necessità) di conoscere nuove persone.

Questo confronto con persone fuori dalla nostra comfort zone è arricchimento puro!

PS: lo sapete che da qualche anno, passo il mio compleanno in viaggio in solitaria? E’ il mio regalo personale!

Uno di questi, per esempio, l’ho trascorso in Lapponia svedese!

In questo articolo vi ho svelato 5 consigli per viaggiare da soli, e ve ne svelerò altri 5 nella seconda parte!

E tu, hai mai viaggiato in solitaria?

Il viaggio: un partire da me, un infinito di distanze infinite e un arrivare a me” A. Porchia
Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare:

2 risposte

  1. Bellissimo articolo, io infatti ho cominciato dal 2020 partendo da sola ma raggiungendo poi un gruppo vacanze. Esperienza indimenticabile che ripeterò quest’estate e spero prossimamente con Marica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *