Islanda: i fiordi ovest

Montagne riflesse nell'aqua dei fiordi

I fiordi ovest d’Islanda rappresentano una delle zone più remote dell’isola del fuoco e del ghiaccio. E’ una regione solitamente tagliata fuori dai percorsi e per questo rappresenta una delle regioni meno esplorate dell’isola.

Perchè visitare i fiordi ovest

Perchè visitare i fiordi ovest? Perchè sono remoti, perchè sono poco esplorati, perchè si incontrano poche persone lungo questo cammino.

Perchè le strade sono quasi interamente sterrate, e corrono a fianco all’oceano, con una vista continua incredibile: quando li ho visitati, nel 2019, la cosa più difficile è stata stare attenta alla guida!

Perchè si incontrano villaggi minuscoli e incantati, molta fauna locale, spiagge incontaminate.

Percorrendo i fiordi ovest
Percorrendo la strada n. 614

Come si raggiungono i fiordi occidentali

Ci sono due modi per raggiungere i fiordi ovest d’Islanda:

  • via mare, con il traghetto da Stykkisholmur verso Brjanslekur, circa 3 ore di navigazione
  • o via terra, prendendo la strada n.60, come deviazione della ring road (n.1) poco dopo Borgarnes

La mia esplorazione dei fiordi ovest

Ho visitato i fiordi ovest in estate, dopo un primo viaggio classico in Islanda percorrendo tutta la ring road. Avevo il desiderio di esplorare le regioni poco note e ignorate dai più: un vero traino per me!

Lungo i fiordi ovest d'Islanda
Le strade dei fiordi ovest

Nonostante fosse caldamente consigliato l’uso di una vettura 4×4, visto le condizioni delle strade, decisi di usare una vettura normale: in alcuni punti però, ho pensato non fosse stata una buona idea! Quindi consiglio assolutamente di non fare come me! La bellezza dei fiordi ovest sta anche e soprattutto in queste strade desolate, che sembrano abbandonate dal mondo. E il modo più sicuro è senza dubbio l’uso di una 4×4.

Islanda: le strade dei fiordi ovest
I paesaggi incantati dei fiordi ovest (strada n. 63)

Ho visitato i fiordi occidentali come piace a me: l’unica meta era il posto dove dormire della sera successiva; dopodichè, ho vagato su queste strade, meravigliandomi di quanto possano essere incredibili posti che i più ignorano!

Foto di me stessa lungo i fiordi ovest

Nei prossimi giorni vi parlerò più approfonditamente di questi luoghi: vi ho fatto venire un pò di voglia di vederli?

Presto o tardi ci dobbiamo rendere conto e una volta per tutte, che non c’è stazione, nessun posto dove arrivare. La vera gioia della vita è il viaggio.
(Robert J. Hastings)
Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare:

Lago di Toblino
sotto i 60° Nord

Un weekend nel Garda Trentino

Una zona, forse, meno conosciuta del Trentino: vi racconto cosa fare in un weekend nel Garda Trentino. Oggi vi porto sotto i 60° gradi nord

La cittadina di Longyearbean, Svalbard
Isole Svalbard

Un orso polare ucciso alle Svalbard

(dopo aver ferito una turista in un camping) Un altro orso polare è stato ucciso alle isole Svalbard, dopo un attacco in un camping che

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.